Nelle prime settimane o mesi  con il bambino possono esserci dei momenti dove i genitori si sentono impotenti o soprafatti. Il neonato piange per ore, è irrequieto e non si lascia calmare con le coccole o con l'allattamento. 

 

Con l'aumento della tensione nei genitori si crea un circolo vizioso di insicurezza interiore, aumenata impotenza e stanchezza, dove i genitori non riescono più a leggere i segnali del bimbo. I genitori perdono il legame con se stessi e contemporaneamente anche il contatto intuitivo con il bambino.

 

Contattatemi in tempo per poter gestire insieme la situazione e cercare di trovare una soluzione positiva per tutte le persone coinvolte!

Dove è utile usare il PSE

  • per aiutare genitori sfiniti e neonati che piangono molto

  • per sostenere la regolazione fisiologica del sonno nei lattanti

  • per accompagnare i genitori e i bambini in crisi emozionali nell'età infantiule (p.es. problemi del sonno, dell'allattamento, di educazione)

  • per accompagnare i genitori e i bambini durante o dopo ricoveri ospedalieri prolungati (p.es. dopo parti prematuri oppure malattie del bambino)

  • per accompagnare la donna durante la gravidanza in caso di sentimenti ambigui, paure o situazioni difficili (p.es. dopo inseminazione artificiale, con bambini malati)

  • per elaborare esperienze difficili attorno alla gravidanza e al parto (p.es. aborti, vissuti del parto traumatici, taglio cesareo)

  • in caso di infertilità

Informazioni sulle consulenze di PSE

 

Quante sedute sono necessarie in media?

Il numero delle sedute varia tra 2 a 5 sedute e dipende dalla situazione. Talvolta può essere necessario fare più sedute.

 

Quanto dura una seduta?

Le sedute hanno una durata media tra 75 e 90 minuti.

Sul sito pronto soccorso emozionale è possibile approfondire ulteriormente la tematica.

© 2019 Astrid Di Bella

Astrid Di Bella

Hebamme / ostetrica

  • Facebook Clean Grey